culture, società

Oltre il giardino. A Trieste Studio Azzurro per Basaglia

E’ il 1971 quando Franco Basaglia varca l’ingresso dell’Ospedale psichiatrico di Trieste. Trova la direzione, una palazzina splendida che domina quaranta padiglioni dentro un parco di venti ettari. E soprattutto incontra 1256 pazienti. Ce n’erano 400 il giorno dell’inaugurazione, nel 1908. Ludovico Braidotti aveva progettato un manicomio all’avanguardia, con l’aura scientifica della psichiatria dell’epoca e l’atmosfera austro-ungarica dello Steinhoff Wien, fatto di severa eleganza, verde pubblico, silenzio, monumentalità. Continua a leggere

Annunci
Standard