L’archivio vivo della Duse

novembre 16, 2011

VENEZIA – «Mi sono composta una piccola casa all’ultimo piano di un vecchio palazzo a Venezia, sotto i tetti, con una grande finestra ogivale, da dove si domina tutta la città. L’autunno è tranquillo, l’aria pura ed ho tanta pace nell’anima». E’ il 1894 ed Eleonora Duse scrive all’amico Giuseppe Primoli. Ha 36 anni, è un’attrice già affermata in tutto il mondo. E’ stato il collezionista d’arte Alexander Wollkoff, a lasciarle la casa di cui racconta, proprio a fianco di Ca’ Dario, sul Canal Grande. Qui, aggiunge l’attrice, «voglio un grande riposo».
Questa è una delle centinaia di lettere e missive custodite alla Fondazione Cini, che detiene il più importante archivio dedicato ad Eleonora Duse. Un archivio da non relegare ai soli specialisti ma, per dirla con Maria Ida Biggi, «da far diventare un luogo vivo e un lavoro in progress».
Docente di Ca’ Foscari, curatrice del Centro studi sul teatro, Biggi è una delle massime conoscitrici della Duse, e ha trasformato la stanza dell’archivio in una macchina scenografica, dove ai cassettoni e ai faldoni dei materiali d’epoca, ha aggiunto teche ed espositori con una serie di lettere, oggetti, fogli d’appunti, foto, poster. Periodicamente il materiale cambierà, secondo temi e fili rossi, spiega Biggi, «come delle minute esposizioni tematiche». Per questa prima prova, si è scelto il rapporto della Duse con la città lagunare.
Si tratta, dunque, del tentativo di innovare la forma d’archivio. «E di aggredire i luoghi comuni sull’attrice – aggiunge la docente –  A cominciare dal suo rapporto con la figlia Enrichetta, che in molti credono abbandonata e poco amata dalla Duse. Eppure, dal carteggio che noi abbiamo pubblicato di recente (Ma pupa, Henriette, per le edizioni Marsilio), si può facilmente dimostrare il contrario». Allo stesso modo si ricorda sempre che è stata l’amante di D’Annunzio e ben pochi conoscono il suo spessore culturale ed artistico o il suo impegno pubblico, per esempio a favore delle giovani attrici, per le quali apre a Roma una casa-biblioteca.

Corriere del Veneto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: