Mogol, una vita per l’italiano

luglio 7, 2012

VENEZIA – Il telegramma di Charles Aznavour diceva: «La tua versione in italiano è migliore dell’originale». Il francese si riferiva a “Com’è triste Venezia”, tradotta da Giulio Rapetti Mogol nel 1971.
Considerato il più grande autore italiano di canzoni, Mogol ha ricevuto ieri, proprio a Venezia, il premio “Una vita per l’italiano”, dedicato ai conoscitori più intimi della nostra lingua. L’Università Ca’ Foscari lo ha infatti consegnato a personalità come Tullio De Mauro e Francesco Sabatini, sempre nell’ambito del Master Itals, la didattica dell’italiano come lingua straniera.Il premio è stato celebrato con un’intervista-concerto, ideata e condotta dal cantautore Fabio Caon, che proprio al Master tiene lezioni di letteratura. Assieme a lui altri cinque musicisti e le voci di Angelo Lacitignola e di Alessia Bussetto, che hanno trasformato l’Aula Magna di Ca’ Dolfin in un live-set, per dare corpo ad alcuni tra i 1500 testi scritti da Mogol nel corso di una carriera lunga 50 anni. “Al di là” vinse proprio nel 1961 il Festival di Sanremo.
Pasolini lo aveva citato, parlando del «potere magico delle canzonette di evocare il tempo perduto». Si riferiva a “Stessa spiaggia stesso mare”. E un Mogol emozionato da quella citazione che non conosceva, ha ricordato il valore della cultura popolare: «la gente comune forse non coglie nel corto, ma nel tempo lungo i suoi gusti sono metro di misura di grandi opere».
Un Mogol «responsabile dell’educazione sentimentale di tante generazioni», ha sottolineato Caon. Ma lui, schivo, si è schermito definendosi «una persona qualsiasi. Amo fare viaggi a cavallo e continuo a scrivere a matita. E del linguaggio non seguo la forma, ma le parole della vita. Credo di non aver mai usato solo la parola  “luna”. Forse perché mi sono sempre addormentato presto».

Corriere del Veneto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: