Bozena Anna Kowalczyk: “Genio e libertà”

luglio 10, 2012

VENEZIA – «Canaletto è capace di ingannarci, da sembrare fotografico. Cura le immagini con una precisione che impressiona. In realtà si lascia andare ad una grande libertà creativa». Bozena Anna Kowalczyk è una delle massime esperte al mondo di Giovanni Antonio Canal detto il Canaletto. Lei ha avuto tra le mani il disegno battuto da Sotheby’s.
Cosa è successo, dunque, a Londra la scorsa settimana?
E’ un’opera di qualità fantastica: il valore per cui è stato venduto segna un punto di svolta per le quotazioni dei suoi disegni. Questo ci dice anche che il mercato delle opere d’arte è sempre attento e vivacissimo. E che a Sotheby’s ci sono dei grandi professionisti. Cosa l’ha impressionata di quest’opera?
Credo il talento di Canaletto nel creare immagini di grande respiro e di minuziosi dettagli. E’ così rifinito, accurato, completo. Più lo osservo, più balzano agli occhi minuscole storie.
E le invenzioni, diceva.
Certo, ad esempio lui disegna quattro colonne, invece delle cinque che ha la Chiesa di San Giacomo. Sono i suoi capricci, come li chiamo io. E’ la sua grande libertà creativa.
E così faceva con la camera oscura?
Certo, utilizza quella che per noi sarebbe la fotografia. Eppure, io non credo sia l’elemento più importante, come oggi spesso si insiste. Lui se ne serve per velocizzare il lavoro, ovvio. Ma è solo uno strumento al servizio di tutta la sua arte di trasformare ciò che vede. Raramente usa gli stessi disegni. Canaletto torna sul posto, cerca dettagli diversi, ne inventa altri.
Come potrebbe descrivere con una frase il suo genio?
E’ impossibile… (ride) Il suo genio sta nel creare segni, esprimere movimenti, di inventare un linguaggio tecnico barocco e rococò capace di farci vedere le cose, tutte, da una veduta della città ai muri screpolati ai gesti delle persone indaffarate.

CHI – Bozena Anna Kowalczyk, critica d’arte di origine polacca e veneziana di adozione, è una delle studiose più importanti al mondo del Canaletto. Sul pittore veneziano e sul vedutismo ha curato numerose mostre. La prossima si aprirà il 14 settembre a Parigi, al Musée Jacquemart-André di Parigi.

Corriere del Veneto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: