Breakfast in Venice

maggio 5, 2013

Se una città si capisce dal cappuccino, Venezia non ne esce bene. Prezzi truffaldini, bar maltenuti o inospitali, tazze impossibili, brodaglie imbevibili. Per non parlare di una semplice brioche. Date un’occhiata ad un blog e ne avrete la prova. E’ breakfastinvenice.wordpress.com. Poche righe, in italiano e in inglese e un paio di foto, al locale e allo scontrino. Tutto qua. Eppure, in breve, grazie al tam tam dei social network, il sito è diventato un must in fatto di colazioni. L’anonimo blogger è riuscito a costruire una mappa utile ad italiani e stranieri. «E’ ancora parziale – dice subito – mancano parti intere della città».

«Tutto è cominciato una mattina. Il tempo di un cappuccino e una brioche in campo San Cassiano», ci racconta il blogger, che vuole restare anonimo, per meglio muoversi tra i locali della città. Di lui, possiamo dire solo che insegna all’Accademia. «Dopo aver bevuto quella cosa orribile e pagato 2,60 euro, mi sono detto: questo lo dobbiamo raccontare».
Allora è entrato in decine di bar e pasticcerie. Ne ha descritto sensazioni, sapori e dettagli, compreso il servizio e l’ambiente. Il cappuccino? «Nella maggior parte dei casi è slavato e quasi sempre è pieno di schiuma. Una volta era così iper-bollito che, quando l’ho fatto notare, il barman c’ha aggiunto una tazza di latte freddo». Ride il blogger, poi punta il dito sulle brioche. Quasi sempre ammassate «in quelle terribili teche a due piani, dove le riscaldano per ore». A volte sono «così bollenti che è impossibile mangiarle sul posto». In altri casi, bruciate o consunte.
Il suo commento è lapidario: «Un disastro, per una città affollata di turisti: la colazione dovrebbe essere un biglietto di presentazione. E chi ci abita è costretto a trangugiare qualsiasi cosa». Elio Dazzo, presidente della Fipe, la categoria dei pubblici esercizi, ricorda che «a Venezia ci sono pasticcerie rinomate. Persino il buffet della stazione ha raccolto molti elogi. C’è molta attenzione da parte degli esercenti – aggiunge – i corsi che da tre anni si fanno all’ente bilaterale sono molto partecipati. E cento pubblici esercenti sono andati all’ultima Fiera del caffé di Trieste».
Certo, aggiunge Dazzo, questa è la città dove «si contano mille tra bar e ristoranti». Farne una mappa è un’impresa non facile. Il nostro blogger, pacato e con molta ironia, si chiede: «Parliamo dei prezzi?».
Cappuccino&brioche vanno dai 2,10 euro a Santa Maria Mater Domini ai 3,50 in un locale a fianco di Piazza San Marco: «oltre ogni commento», dice. E ancora: una buona e semplice colazione è anche un fatto di luoghi, tazze ed ospitalità. E anche qui il campionario è vasto. Si va dalle tazze enormi alle piccole e sottili ad alcune «grossolane e colorate», fino a quelle più pericolose di tutte: «le scivolose nel manico». E poi il servizio: «Varia, da quello fatto con cura a chi tocca tutto con le mani, fino allo stile bottega di ferramenta».
Un locale che lo ha sorpreso? «“Ai Artisti”: cappuccino quasi perfetto, caffé ben aromatizzato e corretta densità della schiuma». Una conferma? «Tonolo, credo. Ha un servizio cortese ed organizzato. Ma lo spazio a volte è impossibile». Anche Rosa Salva sembra passare la prova, ma non a pieni voti. Chiaro-scuro per il Caffé Marchini, ma un eccellente per la pasticceria. Alessandra Vio, una delle titolari, incassa il giudizio e lo invita a ritornare e in incognito: «Ogni giorno facciamo tra le 400 e le 500 colazioni e usiamo almeno 10 kg di caffé di ottima qualità». E scandisce: «Abbiamo un’attenzione speciale alla caffetteria. E il personale è giovane ed eccellente. Sono sicura che il blogger si potrà ricredere».
Lui accetta l’invito. Ma non svela quale sia il peggiore tra i locali incontrati: «Non lo dico, per carità». E poi un appello: «segnalatemi le vostre esperienze. Facciamo assieme questa mappa, sarà utile a tutti». La mappa della città dai mille caffé.

Corriere del Veneto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: