società

In missione per conto di Bacco

«Sono semplicemente in missione per conto di Bacco», taglia subito corto Franco. Come dire Vinitaly o meno l’Osteria Sottoriva è sempre pronta. Quattro tavolacci in legno dentro, una parete di vini e bicchieri, piccoli quadretti sotto il banco. Fuori una fila di tavoli sotto il portico di via Sottoriva. Franco indica la lavagna dove col gessetto c’è la lista di vini: «I tavoli si condividono. Il vino è lento». Così c’è scritto.
«Qui non si serve spritz né coca-cola. Solo spuma», che poi è l’aranciata come la chiamavano i nonni. Franco dice di essere «l’oste burbero», la sua socia Michela «l’oste dolce». E quindi: «Vedete, nel Nordest frenetico e sospettoso non si è così abituati a condividere un tavolo. Ma non si fa così in un’osteria?».
Benvenuti a Verona, alla vigilia del suo prestigioso show vinicolo, quando in fiera scorrerà il suo petrolio rosso e bianco che si estrae dalle colline attorno. Tutto si svolge come di consueto in fiera, vero showcase di produttori e cantine e grossisti e specialisti. E nel resto della città? Difficile dirlo. Sarà per la crisi che si è posata anche qui, sarà per il tempo inclemente che ha aperto la settimana, sarà per il carattere un po’ pessimista dei veneti, ma non c’è avventore né oste che non apra le braccia e alzi gli occhi al cielo.
Forse è per questo che gli organizzatori hanno pensato di alzare la temperatura per tre giorni (dal 20 al 23 marzo) tra musica e vino con Vinitaly and the city, una sorta di Fuori Salone che animerà alcuni angoli splendidi del centro storico, come Piazza dei Signori, Corte del Tribunale, Cortile del Mercato Vecchio.
Via Sottoriva un po’ il termometro. Una fila di osterie ed enoteche, alle spalle delle piazze luccicanti e chiccose del centro. Si oscilla tra scetticismo e normalità. «Certo che ci aspettiamo gente – sbotta Franco – Terremo aperti fino alle due, proviamo a convincere ‘sti ragazzi ad avere un po’ di amore per il vino buono».
Poco più avanti Luca scuote la testa. «La fiera si è fatta snob – dice, al bancone dell’Ostreghetteria – negli anni è aumentata la qualità del pubblico in fiera, molto più mirato, ma il prezzo d’ingresso è alto e i portafogli più leggeri. Negli ultimi anni, alla sera c’è meno gente in giro per ristoranti ed enoteche». Ma qui a Sottoriva con l’ora dell’aperitivo è comunque un brulichio di gente. «Bisognerebbe investirci di più – scuote la testa Pasquale che da un anno gestisce il Ristorante Boccodivino – Speriamo che i prossimi giorni ci sia movimento», dice per farsi coraggio.
Giulia e Elena sono due ventenni, passeggiano in Piazza delle Erbe, tra i mercati colmi di verdure: «Sì c’è un gran giro di gente nei giorni di Vinitaly, anche qui in centro. Ma aspettiamo qualcosa per i più giovani». Marco in via Mazzini: «Davvero fanno qualcosa in Piazza dei Signori?». Neanche Silvia e Giada lo sapevano e aprono un gran sorriso. Lavorano in un’osteria in un vicolo pieno di tavoli che sbuca proprio in Piazza dei Signori. «Il Vinitaly è una grande occasione per far conoscere la città soprattutto ai visitatori stranieri – dicono – Così scoprono tanti localini sconosciuti».
Verona ha sempre quest’aria da città coi piedi piantati per terra e mai la testa fra le nuvole. Terragna come le vigne delle sue colline e un po’ come i palazzi monumentali che le danno carattere. E un po’ come la sua Arena che campeggia impassibile in piazza Bra, torta di pietra attorno a cui tutta la città ha preso forma. Sandro Anselmi è il proprietario dell’elegante Caffé di famiglia in piazza delle Erbe. Guarda il cielo: «Che dire? Speriamo non piova».

Corriere della Sera

Annunci
Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...