Colombia. E’ finita anche la guerra alle trans?

«Ero allo specchio nella toilette di un locale e mi spazzolavo i capelli. Una signora mi osservava. Ha detto: posso farti una domanda? Ho pensato: ecco, ci siamo, mi chiede se sono trans. E lei: quanto sei alta? In quel momento ho capito: la domanda che temevo era un fantasma solo mio».
Tatiana Piñeros cammina veloce nel centro di Bogotà. E’ lei che gestisce il Dipartimento di turismo in una metropoli che fino a pochi anni fa era considerata off-limits e che ora accoglie più di 1,8 milioni di visitatori l’anno. Bogotà di recente ha cambiato sindaco. Dopo una decade di governo progressista, in municipio è tornato Enrique Peñalosa, un famoso economista urbano, politicamente fuori dagli schemi, quello che per primo ha trasformato la capitale alla fine dei ’90. Continua a leggere “Colombia. E’ finita anche la guerra alle trans?”

Annunci

La felice stagione della street art

«Volevo un’opera d’arte», dice tranquillo Pierangelo Bressan. Non è un collezionista, né un gallerista. Ma un imprenditore. E voleva l’opera sulle pareti del suo nuovo stabilimento. Bressan infatti è da poco il nuovo titolare della Garmont, azienda leader di scarponi da montagna. Siamo a Vedelago, zona industriale della marca trevigiana. Un ragazzo con un paio di scarponi appesi alla spalla guarda altrove, coprendo 50 metri quadri della facciata dell’edificio. Lo firma Macs, alias Antonello Piccinino, uno dei più conosciuti street artist italiani. Continua a leggere “La felice stagione della street art”