culture

Miniature, arte e alchimia

Ci si immerge tra i canti gregoriani che inondano le stanze, suoni che sembrano provenire da secoli addietro. Si vedono abili mani di artigiani e alchimisti che tirano le pelli per farne pergamene, pestano lapislazzuli, spaccano ossa, mescolano mercurio e resine. Sulle pareti scorrono i patimenti terrifici archiviati in quel manuale di atrocità e di santità che è il Martirologio dei Battuti Neri. E poi un libro minuscolo, sei centimetri per tre, che potrebbe stare persino in un taschino. Un gioiello, di oro e tempera, chiuso in una teca, tanto è fragile e immensamente prezioso. Vicino, una copia perfetta a portata di mano e allora ci si siede e lo si sfoglia rimanendo senza fiato. Continua a leggere

Annunci
Standard
culture

Coco Chanel, la donna che legge

Dimenticatevi il bagliore del lusso, il caravanserraglio della moda, il fragore del jet set: al Museo di Ca’ Pesaro di Venezia fino all’8 gennaio potete inoltrarvi nel mondo segreto, soffuso, malinconico e divertito di Coco Chanel. A Venezia perché, come sottolinea Gabriella Belli, direttrice dei Civici Musei, «è la città che l’ha potentemente ispirata: qui ci mostra per la prima volta uno spazio dell’intimità, da attraversare con gli occhi per poi tornarci con calma». Continua a leggere

Standard