Rodcenko, corpi e macchine

VENEZIA – Dettagli di palazzi, corpi al sole, macchinari, alberi e volti. Presi dall’alto o dal basso, obliqui e in movimento. Gli scatti di Aleksandr Rodcenko hanno rivoluzionato l’immaginario fotografico e le architetture visive, fino ad allora «imprigionate in un pittorismo decadente», come spiega Guido Cecere, docente all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Continua a leggere “Rodcenko, corpi e macchine”

Annunci

Belle Arti. Inaugurato l’anno accademico.

VENEZIA – «Sono venuta io a lezione qui, per capire le connessioni possibili e la complessità di questa istituzione. Cerco sempre delle suggestioni che siano multi-disciplinari. E qui le ho trovate». Una raggiante Gabriella Belli ci commenta così la sua visita all’Accademia di Belle Arti di Venezia, in occasione dell’inaugurazione dell’Anno Accademico. Lei da tre mesi è arrivata in laguna, forte della sua esperienza al Mart di Rovereto, e già si dice «pronta ad anticipare di un mese, al pubblico, la programmazione della Fondazione Musei Civici». Così farà venerdì, al Museo Correr.
Le sue parole, al margine della Lectio Magistralis, tenuta nell’Aula Magna degli Incurabili, non potrebbero suonare migliori per Luigino Rossi e Carlo Di Raco, presidente e direttore della prestigiosa istituzione culturale veneziana. Continua a leggere “Belle Arti. Inaugurato l’anno accademico.”