«Il mio Honduras vittima di una grande frode»

L’Honduras è in un vicolo cieco. E ribolle di collera e di paura. Ci sono voluti 20 giorni per conoscere il risultato ufficiale delle elezioni, tenute il 26 novembre scorso. Il Tribunale Supremo Elettorale ha dato come vincitore il presidente uscente Juan Orlando Hernández, da tutti chiamato JOH.
Secondo il Tribunale, considerato come sua lunga mano, JOH avrebbe distaccato di circa 50 mila voti Salvador Nasralla, un famoso presentatore televisivo ora a capo della Alianza oposidora contra la dictadura, un agglomerato di centro-sinistra che fin dal nome scelto ricorda all’avversario di aver guidato il golpe nel 2009 contro Manuel Zelaya, ne denuncia il piglio autoritario e l’intenzione di rimanere in carica costi quel che costi. Continua a leggere

Annunci