La papelera della discordia

BUENOS AIRES – E’ dal 2006 che gli abitanti della città argentina di Gualeguaychú picchettano il ponte General San Martin, dove passa la Ruta Internacional 136, che segna il confine tra Argentina e Uruguay. Protestano contro un polo cartario, costruito sul lato uruguayo dalla società finlandese UPM. Denunciano l’inquinamento delle acque e dell’aria, i danni per il turismo e l’agricoltura. Ora, quella che è conosciuta come una delle proteste più testarde del Sudamerica, potrebbe essere arrivata al termine. Il governo di Buenos Aires ha infatti varato un decreto che chiede l’immediato sblocco del ponte, denunciando l’illegalità dei manifestanti. Le conseguenze si vedranno i prossimi giorni, quando la magistratura e la polizia saranno chiamate a far rispettare il decreto.
E’ una vera e propria svolta, quella di Buenos Aires, che pure in questi anni aveva sostenuto le richieste degli abitanti di Gualeguaychú contro l’Uruguay.  Continua a leggere “La papelera della discordia”

Annunci